News
Dalla redazione
lunedì 10 settembre

Cortina d'Ampezzo è: "The Queen of taste"

In Corso Italia in scena l'eccellenza della gastronoamia ampezzana

Francesco Mancini

La regina delle Dolomiti diventa per un giorno regina del gusto. La seconda edizione dell’evento “The Queen of taste: sapori in Corso" è stato un successo di organizzazione e di partecipazione, il tutto baciato da un bel sole settembrino, che costituiva l'unica vera incognita.

Protagonista della giornata la cucina ampezzana, rivisitata in chiave gourmet dai migliori chef di Cortina d'Ampezzo e delle valli limitrofe. Anche Cortina si adegua ai tempi e ripropone, ovviamente con la classe, l’eleganza e il glamour che la contraddistinguono, la moda dello “street food”, giocando sul termine “STREET” e trasformandolo in “StrEAT”. AIS Belluno ha offerto la propria partnership all’evento impegnando i sommelier in servizio sia a mezzogiorno nell’esclusivo “StrEAT Lunch”, nel quale una parte di Corso Italia è stata trasformata in una lunga tavolata per un pranzo d’autore, sia la sera per l'evento clou dello “StrEAT Chef”, in cui gli chef offrivano i loro piatti gourmet calati nella realtà dello street food.

"Era importante esserci" – commenta soddisfatta la delegata di Belluno Nicoletta Ranzato – "Cortina rappresenta sicuramente una vetrina importante per la nostra delegazione. La collaborazione di AIS agli eventi ampezzani si è ormai consolidata nel tempo e siamo sempre onorati di poter collaborare e prestare il nostro servizio e la nostra professionalità a queste iniziative, che valorizzano in maniera importante il nostro territorio".

sfoglia la gallery dell'evento

articoli correlati
Pinot grigio delle Venezie
lunedì 21 gennaio
l’Italian Style riconosciuto dal mondo ma sconosciuto dagli italiani
Il nuovo Sommelier Veneto
venerdì 14 dicembre
Grafica e formato rinnovati per la nostra rivista
Millesimi riserva alla Locanda Sandi
domenica 9 dicembre
Per i sommelier veneti il Natale si tinge di Arte e Magia
venerdì 7 dicembre
Ais Veneto, in collaborazione con Fondazione Cariparo, offre un biglietto d’ingresso alla Mostra