News
Dalla redazione
mercoledì 10 maggio

Presentata a Roma la Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell'Olio

Nella Sala della Crociera, il Ministero dei Beni culturali ha ospitato la conferenza di presentazione della Giornata ideata dall’Associazione Italiana Sommelier, realizzata in collaborazione con MIPAAF, MIBACT e RAI

Redazione

Alla conferenza di presentazione dell'evento, che si è tenuta al Ministero dei Beni Culturali, erano presenti il Sottosegretario di Stato al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo,  Antimo Cesaro, il Direttore Generale ICQRF (Ispettorato centrale repressione frodi, Dipartimento del MIPAAF) Oreste Gerini, il Vice Direttore della Direzione per l'Offerta Informativa RAI, Marcello Masi, autore e conduttore delle rubriche Linea Verde Sabato (RAI1) e Signori del Vino (RAI2),  per la Segreteria tecnica del Vice Ministro MIPAAF Andrea Olivero, Vanna Sportelli e il Presidente nazionale dell'Associazione Italiana Sommelier Antonello Maietta.

Eventi da non perdere
Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio
Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio
sfoglia la gallery dell'evento

Saranno siti museali e archeologici di grande valenza quelli individuati dal MIBACT per l’evento di AIS. Tema di questa edizione: Vitigni e cultivar tradizionali: un’identità da preservare, un patrimonio da valorizzare, un argomento di forte impatto e legame con cultura, arte e la tradizione enoica e olearia italiana, vere eccellenze mondiali in questi comparti produttivi. 

I relatori hanno sottolineato l’importanza di questa Giornata che vede impegnate le diverse istituzioni e la Rai nel rafforzare il messaggio culturale portato avanti da AIS. In particolare il Sottosegretario Cesaro ha dichiarato che “Vino e olio rappresentano l’esempio più lampante della ricchezza che il nostro Paese sa offrire, tanto dal punto di vista delle condizioni climatiche e della fertilità della sua terra, quanto della capacità umana di trasformare questi doni della natura in prodotti dalla riconosciuta eccellenza mondiale. Una coltura che nei millenni è diventata cultura: espressione di tradizioni, antichi saperi, sapienza artigianale che, senza snaturare la sua genuinità, si è saputa trasformare in un’industria che crea ogni anno nuovo reddito e nuova occupazione.  

Un patrimonio che non teme la concorrenza globalizzata ma che va protetto, conosciuto e valorizzato, anche attraverso campagne di sensibilizzazione, come questa, sulla qualità e le varietà di prodotti che possiamo offrire. Il matrimonio con i beni culturali e i nostri musei risulta quindi quasi inevitabile, perché il vino ed olio, così come la vite e l’ulivo, oltre ad essere state muse ispiratrici per opere d’arte in ogni epoca, rappresentano un elemento caratterizzante del paesaggio rurale delle nostre regioni, e quindi patrimonio identitario dell’Italia. Ciò assume ancor più rilievo nell’anno dei Borghi d’Italia e nell’ottica di incentivare un turismo diffuso, lontano dalle grandi città e in favore dei tanti piccoli scrigni di bellezza diffusi da nord a sud, di cui il vino, l’olio e in generale l’enogastronomia sono da sempre elementi fortemente rappresentativi”.

“Abbiamo immaginato questa giornata.- ha detto Antonello Maiettacome un’opportunità per rinvigorire il legame fra gli ambiti storici e il contesto sociale in cui sono inseriti. L’obiettivo che ci poniamo è quello di declinare il paesaggio agricolo in un aspetto culturale, turistico e, perché no, anche economico. Vino e olio di qualità, oltre a dare valore al territorio, costituiscono infatti una voce significativa per il mercato interno e per il nostro export.”

Durante la Giornata, nelle diverse regioni italiane, i funzionari del MIPAAF, illustreranno alcuni aspetti fondanti del recente Testo Unico sul vino, così come saranno raccontate le vicende che hanno legato arte e cultura a vino e olio; in alcuni casi con la possibilità di allargare lo sguardo verso antichi vigneti ed uliveti.

Saranno i sommelier AIS che a margine di ogni evento proporranno un altro percorso guidato, questa volta organolettico, tra i vini e gli oli di eccellenza di ogni regione d’Italia, raccontando i colori, i profumi ed i sapori che gli esperti avranno contestualizzato culturalmente.

ARTICOLI CORRELATI
Mettersi sotto esame per poter rispondere delle aspettative
mercoledì 19 luglio
Abbiamo realizzato un sondaggio tra i corsisti per valutarne il livello di soddisfazione. Un
È online il nuovo calendario dei corsi AIS Veneto
mercoledì 19 luglio
Da settembre 2017 in tutte le province del Veneto
Vino Vip in un sorso
lunedì 19 giugno
Un programma fitto concentrato in quarantotto ore di eventi, master class ed incontri con i maggiori
Vino Vip 2017: l'attesa è finita
giovedì 15 giugno
La Biennale del vino più esclusiva del Veneto compie vent'anni e torna protagonista a Cortina