Degustato per voi
Dalla redazione
giovedì 18 maggio

Una serata in compagnia del Primitivo

Martina Andretta

Un relatore d’eccezione, un grande vino, una grandissima emozione.

Questi i tre elementi caratterizzanti della serata di approfondimento sul Primitivo, guidata dall’illustre medico, studioso, scrittore e collega Ais Giuseppe Baldassarre, che ci ha condotti attraverso il romanzo giallo che è la storia delle origini di questo grande vino.

Se la provenienza del vitigno è dubbia, indubbia è la storicità del Primitivo, che nella sua caratterizzazione cosmopolita ci arriva nel bicchiere in maniera immediata, con un profilo sensoriale semplice ma mai banale e soprattutto emozionante.

Ed è proprio l’emozione il filo conduttore che guida la degustazione dei sei campioni che il dott. Baldassarre ci ha onorato dell’assaggio.

Un’emozione che inizia in rosa, con un soprendente Rosato IGP che imposta la degustazione in termini di grande freschezza, che con grande piacere e stupore ritroviamo anche nei campioni successivi. Dalla Manduria al Salento, dall’acciaio alla botte di legno, questo grande vino trova il modo di esprimere le sue caratteristiche singolari in modo immediato ma per nulla scontato, deliziando il naso con sentori di frutto nero molto spiccati, senza farsi mancare la complessità degli aromi terziari, la sapidità quasi marina, il tannino sempre vellutato e la costante freschezza che sostiene la rotondità che lo definisce.

L’esperienza emozionante si chiude in dolcezza, con un Primitivo di Manduria Dolce Naturale DOCG che stupisce per il suo equilibrio e la sua freschezza, che sostengono elegantemente una struttura avvolgente e sontuosa.

Grande è stato l’onore di poter scoprire un grande vino dalle parole e dall’esperienza di un grande uomo, che possiamo definire Ambasciatore massimo del Primitivo.

Il vino è emozione, e quando l’emozione caratterizza totalmente la degustazione, si vive un’esperienza unica.

Eventi da non perdere

Degustando a Treviso: Primitivo di Manduria - la zonazione
Degustando a Treviso: Primitivo di Manduria - la zonazione
Un serata di approfondimento sul primitivo e i territori di coltivazione

sfoglia la gallery dell'evento


ARTICOLI CORRELATI

MALIBRAN: LA NUOVA TRADIZIONE DEL PROSECCO
venerdì 26 maggio
Alto Adige, qualità in quota
venerdì 26 maggio
Degustazione di vini altoatesini in collaborazione con il Consorzio Vini Alto Adige
Degustazione bendata
mercoledì 24 maggio
Capire un vino senza poterlo vedere. La delegazione di Verona ha ospitato una degustazione guidata
Gli abbinamenti viziosi
martedì 2 maggio
Serata di degustazione a bordo piscina con sigari, distillati, cioccolato e vini