Eventi
Dalla redazione
lunedì 4 marzo 2019

A Carnevale ogni vino vale: Champagne e Burlesque

Un Carnevale fuori dagli schemi per la Delegazione di Venezia

Vanessa Olivo

Come ogni anno è tradizione della Delegazione di Venezia festeggiare il Carnevale con una serata insolita caratterizzata da un clima festaiolo e giocoso. Questa volta la serata ha voluto osare con un abbinamento all’insegna della sensualità perché, si sa, a Carnevale tutto è lecito. Con la complicità e la maestria di Annalisa Barison, Presidente di AIS Emilia, e la collaborazione del Novotel di Mestre, ci siamo immersi tra le bollicine più popolari del mondo ravvivate dalle esibizioni di due artiste di Burlesque. Un clima di altri tempi che ha voluto ricreare l’atmosfera di euforia e leggerezza della Belle époque nella Parigi di fine Ottocento, accompagnati da sfavillanti calici di Champagne e balli passionali che hanno rievocato la sontuosità del cabaret più famoso di Parigi, il Moulin Rouge. Tra le note di un vivace Charleston, seguito dal movimentato Can-Can e fino al piccante Burlesque abbiamo potuto apprezzare 5 importanti etichette di Champagne, di cui 3 monovitigno, un rosè e una gran cuvée.

Ai blocchi di partenza lo Champagne Benoit Dinvaud Extra Brut, il cui colore della tonalità oro rosa è piena espressione del vitigno di base, il pinot meunier. L’impatto olfattivo è intenso, spazia tra le note di una succosa albicocca, susina, nespola, fino ad una scia vegetale e una sensazione biscottata, il tutto ben accompagnato da percezioni ossidative. L’ingresso del sorso regala una piacevole morbidezza ravvivata da una delicata bollicina, rinvigorente ma non aggressiva.

Eventi da non perdere
A Carnevale Ogni Vino Vale: Champagne e Burlesque
A Carnevale Ogni Vino Vale: Champagne e Burlesque
Torna per la sua 3° edizione “A Carnevale Ogni Vino Vale”, l’originale
sfoglia la gallery dell'evento





Nel secondo calice sfavilla lo Champagne Launois Lebrun Reserve Gran Cru - Blanc de Blanc, che crea giochi di luce nella sua tonalità giallo paglierino intrisa di riflessi verdolini. Il perlage si esprime con raffinate catenelle sottili, che danno eleganza espressiva al calice. Inebria con profumi che spaziano dal minerale di gesso, fino alla frutta croccante, non ancora matura. Seguono fragranza del lievito fresco, un tocco floreale fresco, succo di lime, pompelmo, pesca e ananas. Sorso vivo, si snoda e si sviluppa svelando note di agrume e di un frutto succoso, non ancora maturo ma saporito. Nel finale tornano sentori di pompelmo salato.

Il terzo campione è lo Champagne Herbert Beaufort Gran Cru Tradition Carte D'Or. Oro antico leggermente sfumato di rosa, ravvivato da una bollicina sottile e delicata. Nei profumi troviamo sensazioni di fragranza, croissant salato, boulangerie, fino a percezioni di frutta secca e fragoline di bosco, con un finale mentolato. Vino energico, vigoroso, sostenuto da una buona freschezza. Si percepisce nel finale un lieve tocco di radice di liquirizia. Un vino che esprime l’eleganza nel tempo del pinot noir.

Il quarto calice svela lo Champagne Bernard Pertois Brut Rosé Cuvée Flaviè, tonalità rosa cipria punteggiata di luce. Esordisce con l’espressione fruttata dell’agrume maturo, la buccia d’arancia, piccoli frutti rossi tra cui spicca il ribes, note floreali, foglie essicate di thé, per poi lasciare spazio a sentori di boulangerie e panspeziato. Sorso pieno capace di coniugare perfettamente morbidezza e sapidità.

E il gran finale si scopre con lo Champagne Perrier Jouet Grand Brut, di uno smagliante color paglierino intriso di qualche riflesso verdolino. Il profumo esordisce con note di fragranza, panbriosche in primis, poi seguono percezioni che ricordano la succosità del cedro, frutti di bosco, uva spina, un accenno di ribes, vaniglia, miele, mughetto, il tutto incorniciato da una costante mineralità. All’ingresso sembra che si assottigli, ma poi sfoggia una persistenza da fuoriclasse. Ritorni fruttati e sapidi.

[foto di Bruno Bellato]

articoli correlati
Visita alla cantina Colli di Poianis
venerdì 15 novembre
La Delegazione di Venezia alla scoperta del territorio friulano
Pranzo di Natale AIS Veneto
giovedì 14 novembre
DOMENICA 15 DICEMBRE 2019 ORE 12.00 | VILLA SAN FERMO | LONIGO (VI
Perle di Romagna
martedì 12 novembre
ALBANA, SANGIOVESE E GLI ALTRI AUTENTICI GIOIELLI ENOICI
Manzoni, incroci di passioni
martedì 12 novembre
II° CONCORSO ENOLOGICO NAZIONALE DEDICATO AI VINI “INCROCI MANZONI”