Dalla redazione
giovedì 31 ottobre 2019

Alta formazione in ambito turistico

Intervista con Enrica Scopel, Direttrice di Fondazione ITS

Redazione

Abbiamo intervistato Enrica Scopel, Direttrice della Fondazione ITS Academy Turismo Veneto dal 2017, che interverrà in uno dei tavoli di lavoro dedicati agli operatori durante il Congresso Nazionale AIS. Enrica si occupa di pianificazione strategica e operativa delle attività della Fondazione stessa, attraverso la quale, con la sua esperienza come consulente e formatore di marketing turistico e destination management, punta a sviluppare in modo sempre più concreto, professionale e competitivo aziende e territori. 

L’AIS è una realtà associativa che avvicina al mondo del vino migliaia di persone. Alcuni sviluppano competenze e trovano collocazione professionale. Anche gli ITS - Istituti Tecnici Superiori - sono formatori. Qual è oggi la realtà italiana degli ITS e come si sviluppa la proposta didattica?

Gli ITS sono Scuole ad alta specializzazione tecnologica, riconosciuti dal MIUR e finanziati dalla Regione Veneto attraverso il Fondo Sociale Europeo, nati per rispondere alla crescente domanda da parte del mercato del lavoro di esperti specializzati negli ambiti considerati strategici per lo sviluppo del Paese. Per l’ITS Academy Turismo Veneto, i percorsi biennali sono:

- Hospitality Management a Jesolo (VE) Asiago (VI) e Bardolino (VR)

- Tourism 4.0 a Jesolo (VE)

- Restaurant Business Management a Valeggio sul Mincio (VR) e Treviso (TV)

Questi tre percorsi previsti da ITS Academy Turismo Veneto si sviluppano su tre ambiti principali del settore turistico:

- accoglienza, travel e sviluppo prodotti turistici, nel caso dell’Hospitality Management;

- applicazione e gestione di strumenti digitali innovativi legati all’hospitality e al travel, nel Tourism 4.0;

- Food&Beverage Management con il percorso di Restaurant Business Management.

Ma cosa vuol dire fare alta formazione in Italia oggi?

Alta formazione significa affrontare in modo altamente professionale temi come: marketing, web e social media marketing, comunicazione, nuovi sistemi di prenotazione, piattaforme online, brand reputation, conoscenze linguistiche e molto altro, creando delle competenze trasversali che potranno essere poi specializzate a seconda del percorso prescelto. ITS Academy Turismo Veneto propone dunque un format didattico innovativo dato dalla combinazione tra stage in azienda - 40% ore - e formazione curata da docenti provenienti soprattutto dal mondo aziendale - 60% ore. 

Spesso in ITS si sente parlare di unità formative. Cosa sono e come funzionano?

È vero, in ITS non si parla più di materie, ma di unità formative. Sviluppano modelli di insegnamento teorici e pratici, grazie alla partnership sempre più stretta con il mondo delle imprese. La finalità è quella di far evolvere tutti i livelli formativi tecnico-professionali in modo tale da farli diventare motore di sviluppo per le imprese stesse e per i territori.

Come si sviluppa il percorso in collaborazione con le aziende o con le associazioni come l’AIS?

La collaborazione con le aziende è l’elemento portante di ITS, per questo motivo è fondamentale la co-progettazione dei percorsi formativi con le imprese e le associazioni come AIS, ritenendola un’opportunità per queste ultime sia per innalzare ulteriormente il livello di competenza all’interno delle strutture, ospitando i corsisti nel periodo di stage, sia per affrontare in modo efficace le continue sfide di un mercato sempre più dinamico. Le aziende possono richiedere utili project work e valutare sul campo dei possibili futuri collaboratori, grazie ai numerosi workshop e incontri con esperti del settore del turismo e dell’enogastronomia programmati durante l’anno.

ITS quindi risulta altamente connesso con gli enti pubblici locali. Ci racconta la vostra esperienza in questo senso?

Il valore delle partnership che in questi anni abbiamo sviluppato è in costante crescita, grazie alla rete capillare di aziende del territorio sempre più coinvolte e orientate ad investire sul miglioramento della proposta formativa. Anche la costante connessione con le istituzioni locali, regionali e nazionali fa la sua grossa parte. Questo coinvolgimento ha reso e rende possibile anche lo sviluppo di una rete tra soci e partner con eventi esclusivi e momenti di approfondimento e aggiornamento rispetto le novità e le tendenze del settore turistico.

Eventi da non perdere
Congresso Nazionale AIS 2019
Congresso Nazionale AIS 2019
Per mano, per vino
sfoglia la gallery dell'evento





articoli correlati