Educational
Dalla redazione
martedì 5 ottobre 2021

Il racconto delle famiglie storiche

Un racconto sull’Amarone - Il Docufilm

Maria Grazia Melegari


Nata nel 2009. L’Associazione Le Famiglie Storiche conta oggi 13 soci (Allegrini, Begali, Brigaldara, Guerrieri Rizzardi, Masi, Musella, Speri, Tedeschi, Tenuta Sant’Antonio, Tommasi, Torre D’Orti, Venturini e Zenato). L’impegno più che decennale per la valorizzazione del territorio della Valpolicella e del suo più prezioso interprete, l’Amarone, si è di recente concentrato nella realizzazione di un Docufilm promozionale dal titolo: Le Famiglie Storiche - Un racconto sull’Amarone, presentato di recente alla stampa.

“Il docufilm - precisa l’attuale Presidente dell’Associazione Alberto Zenato - nasce come uno sforzo congiunto per identificare e divulgare quel patrimonio che i nostri nonni e padri prima di noi hanno custodito e contribuito a valorizzare e per garantire che venga trasmesso alle generazioni future. Un heritage che rappresenta l’eredità della tradizione, ma allo stesso tempo è parte concreta del nostro presente e stimolo verso il futuro. Un racconto di quella modalità tipica della famiglia in cui si condividono esperienze, passioni, problemi, ci si confronta in modo schietto e genuino, si cercano soluzioni insieme, pur mantenendo ognuno la propria identità”.

Il giovane regista Michael Gasparini, originario della Valpolicella, ha efficacemente utilizzato due piani di ripresa: il primo dà spazio ai protagonisti - uno per ciascuna azienda - filmati in bianco e nero, mentre si raccontano spontaneamente davanti alla telecamera, “fuori da una comfort zone” e il secondo costituito da riprese a colori di vigneti, paesaggi e luoghi della Valpolicella.

Ne esce un racconto corale che testimonia i valori che l’associazione vuole testimoniare: la storia delle famiglie radicata nel territorio, la passione nel custodirlo e il progetto di valorizzazione di una denominazione unica al mondo.

Nel racconto per immagini il protagonista è naturalmente anche l’Amarone e consigliamo la visione del docufilm assaporandone un buon bicchiere, il tutto accompagnato dalla riflessione di Sandro Boscaini:

Nonostante il suo nome, l’Amarone è un vino che dà un’illusione di dolcezza determinata dal lungo appassimento, sensazione che piace molto, e in questo sta la sua originalità. È forse l’unico vino italiano che mantiene una caratteristica forte che lo rende apprezzato in ogni parte del mondo: potente, assertivo, ma con i guanti di velluto”.

https://vimeo.com/600119756

 

guarda il video

https://vimeo.com/600119756
articoli correlati
Un corso sotto l'albero
venerdì 25 novembre
Regala un corso professionale da Sommelier
Conoscere il Rum
martedì 22 novembre
“Spirito” Corsaro
Le declinazioni del grillo
martedì 15 novembre
Viaggio nel cuore della Sicilia alla scoperta delle sue mille sfaccettature
Le forme del latte: Caprini
sabato 12 novembre
Intensi aromi ircini