Wine Experience
Dalla redazione
mercoledì 16 febbraio 2022

Il vermentino e il mare

Massimo Zardo


Anche se fisicamente eravamo a Treviso lo scorso 7 febbraio, la nostra mente, spinta dai venti, veleggiava in mare aperto alla ricerca di quel vitigno antico e di incerta origine, che da secoli ormai ha trovato il suo habitat ideale sulle coste e sulle isole del Mar Tirreno: il vermentino.
Arrivato probabilmente dalla Spagna nel tredicesimo secolo, è un vitigno che ama il mare, e ce lo ricorda costantemente attraverso note di agrumi e di macchia mediterranea, ma soprattutto con la grande salinità,che diventa materia e corpo, visto la scarsa alcolicità, che ne costituiscono i caratteri distintivi.     

Al timone un sempre puntuale Enzo Michelet, enologo e titolare dell’omonimo e prestigioso studio di analisi, ci ha guidato attraverso storia, caratteristiche, tecniche e zone di produzione del vermentino, mentre alle manovre un ispiratissimo Gianni dell’Innocenti ci conduceva in un magnifico viaggio tra profumi e sapori. 


Siamo partiti da Sestri Levante in Liguria con due vini di Bisson Abissi freschi, agrumati, eleganti e salini. Siamo poi approdati nella magnifica Sardegna, dove nell’arida e ventosa Gallura il vermentino assume corpo e selvatica personalità, che abbiamo ritrovato nei vini della cantina Giogantinu, sia nelle versioni più moderne, sia in quelle più legate alla tradizione. Abbiamo quindi fatto rotta verso la costa toscana, dove abbiamo approcciato la Tenuta di Monterufoli e il suo fresco e sapido vermentino, che profuma di limone.


Con la prua rivolta a sud abbiamo successivamente circumnavigato lo stivale, arrivando nel caldo Salento dove il vermentino “Timo” di Cantine San Marzano acquista larghezza pur mantenendo la classica sapidità.
L'ultima tappa del nostro viaggio alla scoperta del vermentino ci ha condotti infine in Corsica, dove il “Patrimonio AOC” di Yves Leccia incarna, tra note di melone, miele e salgemma, tutto il terroir dell'aspra isola francese.

 

Questi sono i vini che ci hanno accompagnato in questo splendido viaggio:
Bisson – Vermentino Doc Portofino – Vignerta 2020
Bisson – Vermentino Doc Portofino – Intrigoso 2020
Giogantinu – Vermentino di Gallura Docg - Lughente 2020
Giogantinu – Vermentino di Gallura Superiore Docg - 2020
Giogantinu – Vermentino di Gallura Superiore Docg - Aldia 2020
Giogantinu – Vermentino di Gallura Superiore Docg - Karenzia 2020
Tenuta di Monterufoli – Vermentino Igt Toscana – 2020
San Marzano – Vermentino Igp Salento – Timo 2020
Domaine Yves Leccia – Patrimonio Aoc – E Croce 2020

articoli correlati
A contatto con il produttore: Matteo Castellani
venerdì 30 settembre
A settembre si vendemmia
Orchestra di Metodo Classico
mercoledì 21 settembre
Vino e musica, un tintinnare di calici e note
Vini naturali sui Colli Berici
mercoledì 21 settembre
VISITA A TENUTA MARAVEJA
PERLE DI CHAMPAGNE
mercoledì 14 settembre
Anticipazioni sulla serata