Le aziende informano
Dalla redazione
mercoledì 23 marzo 2022

Vinitaly riparte da OperaWine

130 produttori di eccellenza selezionati da Wine Spectator. Appuntamento il 9 aprile alle ex Gallerie Mercatali di Verona.

Davide Cocco


È tutto pronto per l’evento esclusivo che fa da qualche anno anteprima a Vinitaly. Sono infatti stati presentati a New York i 130 produttori italiani (link alla lista: https://veronafiere.us17.list-manage.com/track/click?u=d94796da8e785b8045d2d5244&id=7aff996843&e=f1d69264b5) selezionati da Wine Spectator che saranno protagonisti dell’11ª edizione di OperaWine 2022, la super degustazione in programma sabato 9 aprile alle ex Gallerie Mercatali.

Per il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani: “Gli Stati Uniti sono sempre più mercato di riferimento per i Paesi produttori; la domanda Usa – come rileva l’Osservatorio Uiv-Vinitaly - nel 2021 ha azzerato il Covid con gli interessi grazie a un incremento delle importazioni complessive a valore del 26% sul 2020, ma anche del 14% rispetto all’anno pre-pandemico 2019. In questo contesto – prosegue Mantovani - l’Italia si conferma, assieme alla Francia, produttore di riferimento con quasi 1/3 del mercato di vini di importazione e un balzo a valore del 18%, a 2,26 miliardi di dollari. L’ampliamento della selezione di Wine Spectator a 130 vini è il segnale della costante crescita qualitativa del vino italiano su questa piazza strategica. Non è un caso - conclude il direttore generale di Veronafiere - se al prossimo Vinitaly, oltre alla fondamentale partnership con Wine Spectator per OperaWine, il focus inaugurale sarà dedicato al nostro primo mercato al mondo e al Canada, che saranno presenti alla quattro giorni b2b con un contingente straordinario di buyer, grazie anche alla collaborazione di Ice Agenzia”.

Sul podio della classifica regionale, la Toscana guida la squadra enoica di OperaWine 2022 con 36 produttori, seguita da Piemonte (20) e Veneto (19). A dominare, nelle valutazioni di Wine Spectator, sono i rossi con 97 etichette in degustazione il 9 aprile a Verona. Tra queste primeggiano le denominazioni di Barolo (15), Brunello (13), Amarone e Chianti Classico entrambe a quota 9. Completano il super tasting dell’Italia enoica 22 vini bianchi, 9 sparkling e 2 vini dolci/passiti. Da Nord a Sud, sono nove le cantine new entry di OperaWine 2022, mentre sono 21 le ‘all time’ ossia presenti dalla prima edizione del 2012.

OperaWine anticiperà di un giorno la partenza della 54° edizione di Vinitaly, in programma a VeronaFiere dal 10 al 13 aprile. Un’edizione molto attesa, la prima dopo l’emergenza Covid, complice anche lo slittamento di Prowein a maggio.

articoli correlati
Caneve en Festa e Wine Trekking Gourmet
martedì 4 ottobre
Ottobre a tutto gusto in Val di Cembra
Romano Dal Forno: determinazione ed eleganza
sabato 10 settembre
Acidità, ghiaccio e Ninive
lunedì 18 luglio
I vent’anni di Le Guaite di Noemi
venerdì 17 giugno