Wine Experience
Dalla redazione
martedì 23 agosto 2022

Sfaccettature e carattere del cortese

espressione, territorio e clima

Aldo Naddeo


Costantino Gabardi, Nicola Bonera e Paolo Novara sono i tre conduttori di questa Masterclass elegante e cortese, per usare un termine consono alla giornata, che narra l’espressione di due territori e il loro immenso potenziale.

E’ il grande anfiteatro morenico tra Custoza e il Lago di Garda protagonista iniziale con i suoi suoli compatti, ciottolosi e levigati in grado di trasmettere emozioni solo nell’ammirarlo. Per non parlare delle grandi colline boschive del Gavi, con brezze che creano un microclima unico e terreni che variano da composti calcareo-argillosi alla fascia centrale, prosecuzione della marne del barolo, fino alle terre rosse con alture più dolci e aggraziate.

Tutto questo è solo l’introduzione di quello che i vini hanno splendidamente finito di raccontare nella masterclass di sabato 25 giugno a Verona durante l’evento Sulle vie del Cortese.

CUSTOZA

Custoza Doc Ca’ Vegar  2021 - Cantina di Castelnuovo
Verdolino carico e luminoso. Naso floreale e accattivante con le sue note mediterranee di aneto e maggiorana. Bocca vibrante e sapida di buona persistenza che incentiva piacevolmente alla beva continua. 
Garganega, trebbiano Toscano, trebbianello, cortese. Vinificazione in acciaio.

Custoza Doc San Michelin 2021 - Gorgo
Verdolino acceso con riflessi paglierini. Ottima la complessità olfattiva che richiama note fruttate di pesca bianca e mix tropicale con cenni di rosolio nel finale. Al palato la sapidità è netta e decisa, avvolgente con struttura e finezza. 
Garganega, cortese, trebbiano. Vinificazione in acciaio.

Custoza Doc Superiore La Guglia 2020  - Tamburino Sardo
Giallo dorato di media intensità. Naso che sfoggia un corredo olfattivo tipicamente esotico di mango e maracuja e si esprime con bocca asciutta in rimandi ammandorlati persistenti con ripercussioni saline continue. 
Trebbiano, garganega, tocai, malvasia, cortese, incrocio manzoni. Vinificazione in acciaio con breve macerazione.

Custoza Doc 2020 -  Le Tende

Verdolino di ottima luminosità. Appare all’olfatto fine ed elegante con refoli vegetali continui e sbuffi di albicocca e pesca bianca. Bocca non esaltante ma rimane la nota sapida e un finale ammandorlato piacevole.
Garganega, cortese, trebbiano, trebbianello. Vinificazione in acciaio.

 

GAVI 

Gavi Docg Etichetta Istituzionale 2021
Giallo paglierino scarico di media luminosità. Naso molto espressivo con nuance floreali e accenni gessosi. Al palato è tagliente e verticale, arriva preciso molto scalpitante da poterlo aspettare nel tempo.
Cortese 100%. Vinificazione in acciaio.

Gavi del comune di Gavi Docg 2021 - Picollo Ernesto
Appare verdolino mediamente luminoso con riflessi scarichi. Olfatto molto preciso floreale, ricco di note erbacee con presenze vegetali. Sorso secco e identitario che accarezza il palato con buona presenza acido-sapida. 
Cortese 100%. Vinificazione in acciaio.

Gavi Docg Etichetta istituzionale 2020
Giallo paglierino mediamente acceso. Naso preciso ed orizzontale che si allarga nella sua complessità a richiami di orzo tostato, mais e lievi accenni empireumatici. Bocca fruttata di media maturità che amplia il suo spettro ad accenni vegetali impreziosendosi di ricordi balsamici.
Cortese 100%.
Vinificazione in acciaio.

Gavi Docg Il Mandorlo 2020 - Tenuta San Pietro
Giallo paglierino di un luminoso riflettente. Decisamente fuori dagli schemi. Naso con soffio di propoli, anice stellato e aceto balsamico. Bocca con buona struttura quasi da impostazione macerata. Molto persistente, asciuga bene il palato. Vino meditativo con buon sorso. Stupisce molto.
Cortese 100%.
Vinificazione in acciaio.

articoli correlati
Il Piemonte incontra le cantine padovane
giovedì 29 febbraio
Alla scoperta del Bagnoli Friularo e del Fior d'Arancio
Amarone Opera Prima 2024, la degustazione
venerdì 23 febbraio
Provenza oltre il rosè
giovedì 22 febbraio
Esperienze di Vitae 2024
venerdì 16 febbraio
La premiazione delle eccellenze vinicole venete