News
Dalla redazione
mercoledì 5 dicembre 2018

Torna il "Piatto del Natale"

AIS Veneto di nuovo partner del concorso dedicato ai lettori del Gazzettino

Redazione

Torna anche quest'anno l'appuntamento con il concorso più atteso da tutti i lettori del Gazzettino: il Piatto del Natale.

La storica sfida gastronomica è stata ideata nel 1997 da Giovanni Chiades e Gigi Bevilacqua e oggi è organizzata dalla Delegazione di Venezia-Mestre dell'Accademia Italiana della Cucina, guidata dal delegato Franco Zorzet, quest'anno in collaborazione con quella di Treviso. Le regole sono quelle di sempre:  si possono presentare al massimo due ricette, rigorosamente realizzate con ingredienti tipici della stagione, ispirate alla tradizione veneta, e privilegiare il recupero delle materie prime, il riciclo, il riuso. Verranno invece penalizzate le ricette troppo innovative ed eccessivamente elaborate.

Il concorso è già nel vivo, tanto che la giuria ha già scelto le ricette che dovranno essere eseguite dai cuochi nella giornata di lunedì 10 dicembre all'Istituto Alberini di Lancenigo. Ci saremo anche noi per valutare il miglior abbinamento cibo-vino proposto dai finalisti e decretare il vincitore, che si aggiudicherà la partecipazione a un corso AIS di primo livello. È per noi motivo di orgoglio lavorare al fianco dell'Accademia della Cucina Italiana e del Gazzettino, e di aver portato l'arte dell'abbinamento fra cibo e vino al centro di una competizione culinaria.

Ma non è finita qui, perché la nostra delegazione di Treviso curerà la selezione dei vini nel pranzo finale del concorso, che si svolgerà il prossimo 19 gennaio sempre negli spazi dell'istituto Alberini di Treviso.

In bocca al lupo a tutti i partecipanti.

sfoglia la gallery dell'evento





articoli correlati
"All'Ombra del Borgo"
sabato 3 agosto
Un successo la prima edizione organizzata dalla Pro Loco Zumellese e da Vino way
Un Vino Vip formato... Hollywood!
venerdì 26 luglio
La dodicesima edizione ha visto protagonista oltre al vino anche il cinema
LUGANA
martedì 23 luglio
Vitigno, terreno, tipologie e territorio: un'armonia senza tempo
IL VINO DI EFESTO
venerdì 19 luglio
Etna: dove la vigna abita la pelle del vulcano