Wine Experience
Dalla redazione
sabato 9 ottobre 2021

La boschera: I vitigni minori salgono in cattedra

Studio, interpretazione e vecchie annate.

Antonella Pianca


Il 09/09/2021 l’Associazione Italiana Sommelier – Delegazione di Treviso – ha dedicato una serata alla boschera, un vitigno presente da secoli nella zona settentrionale della provincia di Treviso ed in particolare nelle colline del comprensorio di Vittorio Veneto.

Enzo e Daniele Michelet, titolari di un importante laboratorio di analisi, sperimentazione e consulenza enologica, hanno sapientemente condotto i presenti alla conoscenza di questa antica varietà a bacca bianca con l’aiuto di dati scientifiche e informazioni viticolo-enologiche che si basano su una sperimentazione più che decennale. Considerato il valore culturale che lega il vino al territorio, la relazione è stata arricchita da cenni storici che abbracciano diverse epoche. Coinvolgente l’illustrazione della procedura di microvinificazione utilizzata per la spumantizzazione delle uve di due diverse annate. Nel corso dell’evento è stato evidenziato che il recupero e la coltivazione dei vecchi vitigni ha il duplice scopo di mantenere la storia viticola del territorio e di conservare la biodiversità.

Una fotografia della boschera arricchita dai contributi dei viticoltori presenti: Cantina Produttori di Fregona, Azienda Agricola Alessandro Winkler e Azienda Agricola Malibran, che hanno deciso di recuperare e coltivare questo vitigno valorizzandone le caratteristiche e le peculiarità, vinificando in purezza. I vini ottenuti dalla boschera hanno profumi schietti e leggermente aromatici, di spiccata freschezza e piacevole sapidità minerale, con una buona armonia strutturale.

Una meravigliosa serata all’insegna dell’approfondimento e della degustazione delle diverse interpretazioni di questo vitigno storico, ancora poco conosciuto ma in grado di offrire ottimi risultati sotto il profilo organolettico.

Questi i vini degustati nel corso dell’evento che si è tenuto presso il Ristorante La Panoramica di Nervesa della Battaglia (TV):

Boschera 2020 Tranquilla – Colli Trevigiani IGT – Cantina Produttori Fregona

Luminoso, giallo paglierino tenue con riflessi verdolini. L’olfatto si apre con note fresche di agrumi e frutta a polpa bianca, seguono sentori vegetali. Il sorso è fresco con una piacevole e affilata sapidità. Matura in acciaio.

Boschera Winkler 2018 Colfondo Frizzante  – Colli Trevigiani IGT – Azienda Agricola Winkler Alessandro

Giallo paglierino con fini bollicine. All’olfatto esprime profumi floreali di fiori bianchi, in successione sentori fruttati di mela, pesca e ribes bianco, note vegetali di camomilla ed erbette di campo e la fragranza del lievito. Fresco con una decisa sapidità e un finale leggermente ammandorlato. Vino rifermentato in bottiglia sui propri lieviti.

Boschera 2018 Macerata “Centogufi” – Colli Trevigiani IGT – Azienda Agricola Malibran

Giallo paglierino. All’olfatto fini note floreali di fiori di campo ed erbe officinali, poi frutta a polpa bianca e tropicale, cenni di spezie. Il sorso è ampio, sapido e fresco, con un finale di mandorla amara e buona persistenza. Vino con macerazione sulle bucce di 5-6 giorni per alzata di cappello.

Boschera 2014 Spumante Metodo Classico Pas dosé V.S.Q. – Azienda Agricola Malibran

Un metodo classico con sentori di frutta a polpa bianca, mela, pera, scorza di agrumi e il profumo del pane fresco. Il sorso è secco, teso, equilibrato, con un retrogusto sapido e minerale.

Boschera 2012 Spumante Metodo Classico Pas dosé – Microvinificazione Studio Michelet

Bollicine fini e numerose. I profumi sono eleganti, leggermente aromatici, con note di frutta esotica e di macchia mediterranea. Al palato esprime freschezza con un finale che offre sensazioni sapide.

Boschera 2008 Spumante Metodo Classico Pas dosé – Microvinificazione Studio Michelet

All’olfatto il bouquet ampio e intenso si apre con note floreali di fiori gialli, i profumi della frutta come l’albicocca e la pesca, la fragranza del miele d’acacia, la frutta candita. In bocca è generoso, un sorso largo con una sapidità finale che fa salivare; molto persistente. Sboccatura Giugno 2021

Gruaja 2008 Spumante Metodo Classico Pas dosé - Microvinificazione Studio Michelet

Una vera rarità questo metodo classico ottenuto dal vitigno a bacca rossa “Gruja” vinificato in bianco. Un vitigno coltivato principalmente a Bassano, Marostica, Colli Berici. Attualmente nel Veneto la superficie vitata è di appena 2 ettari. Il vino offre sensazioni floreali e di piccola frutta rossa; in bocca è asciutto, fresco con un retrogusto amarognolo.

articoli correlati
Il Nobile di Montepulciano
mercoledì 13 ottobre
VALENTINO TESI RACCONTA LA PRIMA DOCG ITALIANA
Ômina Romana: una scommessa tedesca
lunedì 11 ottobre
L'azienda laziale sta rilanciando i vini di una terra dalle antiche tradizioni vitivinicole
Il Durello and Friends… si fa in due!
venerdì 1 ottobre
Anche quest’anno doppio appuntamento per il Durello and Friends, tra Montagnana e Verona tanti
wine2wine 2021
mercoledì 29 settembre
Un’edizione ibrida per la ripartenza del settore