Vita associativa
Dalla redazione
venerdì 24 dicembre 2021

Cena di Natale - Delegazione di Padova

UN'ARMONIA DI ABBINAMENTI

Marco Nostran


E’ sempre un piacere risalire i pendii che portano ad Arquà Petrarca. L’antico borgo, con la sua bella architettura rurale, trasmette da sempre un senso di tranquillità e operosità.

Quest’anno la Delegazione AIS di Padova ha pensato a questo luogo e uno dei locali più rappresentativi, il ristorante “La Montanella”, per la cena di Natale.

L’elegante accoglienza, accompagnata da una coreografia natalizia gioiosa e avvolgente, ma mai banale, è stata il preludio all’evento che la famiglia Borin, titolare del ristorante, ha preparato per gli ospiti.

Con la regia del Sig. Giorgio Borin e dei sommeliers AIS, ogni portata è stata descritta nei particolari assieme al relativo vino abbinato.

L’apertura, un flan di zucca su cavolo cappuccio rosso e cannolo al gorgonzola e noci, un piatto costruito sul contrasto dolce/amaro delicato, è stata condivisa con un Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG sui lieviti Brut Nature  Terre di San Venanzio. Vino bianco – metodo Martinotti – glera 100%, dal colore tenue, con riflessi verdi, di fine e continua effervescenza, in cui si riconoscono tratti di pera e mela; al palato, si presenta fresco con persistenza minerale.

I tortellini in brodo, si sono ottimamente sposati con un vino spumante di qualità Metodo Classico Equipe 5 Brut 2015 della Cantina di Soave. Per armonizzare la dualità anche di questo piatto, è stato proposto questo brut metodo classico, 80% Chardonnay – 20% Pinot Nero, dal colore paglierino brillante, con perlage fine e persistente; al naso regala sensazioni di brioches, con sfumatura fresca e fruttata; al palato si palesa morbido e cremoso.

La prelibatezza stagionale dell’oca e del radicchio tardivo si è espressa, nella terza portata, in un sontuoso risotto. Il contrappunto dei sapori si è accodato con un Lison Classico DOCG 150, un bianco Tai 100% di Borgo Stajnbech. Vino dal colore giallo paglierino intenso e lucente, che sorprende per l’ampia gamma olfattiva (mandorla bianca, ananas). Al sorso, risalta il suo equilibrio tra sapidità, morbidezza e freschezza. E una lunga persistenza, dai toni salmastri, dona eleganza e scorrevolezza.

Punto di forza della “Montanella” è la produzione in proprio di molti ingredienti impiegati nella preparazione dei piatti. La qualità li distingue, come nel piatto di carni proposto: un gustoso cotechino di casa con purè di patate e un morbido rollè di cappone farcito con castagne accompagnato da finocchi gratinati. Una pietanza così ricca si è sposata con a un Colli Euganei DOC Cabernet Riserva Cecilia di Baone Filò delle Vigne. Un blend di Cabernet Sauvignon (45%), Cabernet Franc (45%), Carmenere (10%) dal colore rosso rubino luminoso che tende al violaceo, vinificato in cemento. All’olfatto si presenta intenso, con sensazioni di piccoli frutti rossi, spezie e grafite. Sorso corposo, elegante, di buon equilibrio, fresco e un lungo  finale.

Chicca della serata è stata il dolce. Un panettone atipico, creato dalle sapienti mani di Biancarosa Borin, che, aggiungendo all’impasto tradizionale le giuggiole al caramello, ha ottenuto un prodotto morbido e avvolgente con una lieve nota aromatica. Il giusto abbinamento si è espresso con il Colli Euganei DOCG Fior d’Arancio Passito  Petali d’Ambra 2018 di Vigna Roda, un moscato giallo 100%, con appassimento di tre mesi e affinato in acciaio. Dal colore giallo dorato, al naso ricorda il miele di acacia e la camomilla. Al palato si percepisce dolce pieno e persistente.

Per finire un Laurus Nobilis, un liquore digestivo preparato con l’infusione di bacche di alloro, prodotto dalla famiglia Borin, sugella l’insieme di passione, attenzione e tradizione profusi nel realizzare qualcosa che sa emozionare. La bella serata si è conclusa con il tradizionale scambio di auguri e con l’auspicio che il 2022 sia un anno ricco di soddisfazioni per tutti. Buon Natale

 

 

articoli correlati
Un assegno per Vaja
mercoledì 19 gennaio
AIS Veneto trasforma una tragedia in un’opportunità
Guida Vitae AIS 2022
mercoledì 8 dicembre
MOLTI PREMI IN VENETO
Congresso Nazionale AIS 2021 Bologna
venerdì 3 dicembre
FUTURISMO ENOGASTRONOMICO. IL FUTURO INIZIA DALLA RIPARTENZA
Pranzo di Natale della delegazione di Vicenza
mercoledì 17 novembre
Domenica 12 Dicembre 2021 Ristorante alla Busa