Eventi
Dalla redazione
mercoledì 9 ottobre 2019

ROBERTO CIPRESSO

UN VIAGGIO TRA ESPERIENZE, FILOSOFIA E SPERIMENTAZIONI

Alessandra Dalla Vecchia

Il 24 ottobre, presso la Cantina Io Mazzucato di Breganze (VI), ci sarà un evento della Delegazione AIS di Vicenza con un ospite d’onore: Roberto Cipresso, wine maker ed enologo di fama internazionale originario di Bassano Del Grappa (VI).

Roberto Cipresso inizia la sua carriera nel 1987 a Montalcino, capitale del vino italiano, che lui definisce “una montagna magica che esprime un terroir presente in pochi altri posti al mondo”. Qui lavora per alcuni dei più noti produttori, come Case Basse, Poggio Antico, Ciacci Piccolomini d’Aragona. Nel 1999 fonda Winemaking, un gruppo di consulenza agronomica ed enologica, formato da un team di tecnici da lui selezionati. Crea collaborazioni con aziende sia in territorio nazionale ed internazionale, partendo dal Veneto alla Sicilia, dalla Croazia, Spagna alla California, Brasile e Argentina. Tra le realtà argentine la prestigiosa Achaval-Ferrer, ora Matervini, e Vinos de La Luz (presente anche in Spagna), in Brasile l’azienda Bueno Wines Bellavista.

È il fondatore dell’azienda La Fiorita sempre a Montalcino ed è il titolare di un vigneto di circa tre ettari – dei quali uno coltivato a Brunello – a fianco del suo splendido Resort di Poggio Al Sole. Un casale ristrutturato di una bellezza che toglie il fiato, immerso nel Parco Artistico, Naturale e Culturale della Val d’Orcia, tra Castelnuovo dell’Abate, Sant’Angelo in Colle e il Monte Amiata.

Roberto Cipresso è creatore e guida del progetto Winecircus. È una cantina-laboratorio all’insegna di attività di ricerca e sviluppo inaugurata nel 1995, ambiente in cui si va oltre alla tradizione, mettendo a disposizione consulenza, innovazione e supporto taylor made alle aziende vitivinicole italiane ed estere e offrendo loro la possibilità di testare limiti e potenzialità del proprio vigneto e costruire cantine adattabili ai propri possibili obiettivi.

Molti sono i riconoscimenti importanti ottenuti da Roberto Cipresso: tra questi nel giugno 2006 viene proclamato Miglior Enologo Italiano nell’ambito della manifestazione “Oscar del Vino 2006”; nel 2008 la rivista "Men’s Health" lo elegge Uomo dell’Anno nella categoria food; nel 2009 “Wine&Spirits” proclama la Bodega Achaval-Ferrer Migliore Cantina del Mondo. Nell’aprile 2010 incontra il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano e riceve l’incarico da “Città del Vino” per la produzione del vino speciale in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia.

Eventi da non perdere
Roberto Cipresso
Roberto Cipresso
sfoglia la gallery dell'evento





Nel 2016 Roberto Cipresso dà vita, insieme al fratello Gianfranco, al progetto “Cipresso 43”. È l'evoluzione del primo progetto nato insieme a Winecircus “La Quadratura del cerchio” – perseguimento di uno studio sulle potenzialità espressive dei diversi terroir, sperimentando la loro varietà e mescolanza – arrivando all’individuazione di un terroir diffuso, basato su un insieme di piccole parcelle di vigneti straordinari, di suoli e di climi ricchi di complessità che si snodano lungo un filo immaginario posto sulla fascia del 43° Parallelo Nord. Questo Parallelo è magico, mistico, storico e moderno: è marino ed è continentale, è caldo ed è freddo; passa per luoghi dove hanno avuto origine le prime forme di viticoltura, la regione del Tigri e dell’Eufrate; passa dalla Croazia e arriva nella zona tra Marche, Umbria e Toscana, terre di vitigni autoctoni come il Verdicchio, Sagrantino, Montepulciano, Sangiovese e Vermentino, per poi spostarsi nella coda della Corsica e andare a toccare il Midi francese (regione del Viognier e del Grenache) e i Paesi Baschi (patria del bianco Txakoli); quindi entra a New York e attraversa l’Oregon, terra capitale del vino made in Usa; attraversa punti carichi di energia come Medjugorie, Assisi, Santiago De Compostela e Lourdes.

Di questo progetto Roberto Cipresso ne parlerà la serà del 24 ottobre e avremo l'occasione di approfondirlo insieme, degustando i suoi vini Punto 2016, Punto 2015, La Quadratura Del Cerchio 2012 e Pigreco 2014. Ci presenterà anche il suo nuovo libro “Vino – Il Romanzo Segreto” che, come riporta Gianni Mura dalla prefazione, “è un viaggio attraverso il vino, un romanzo in cui si intrecciano passione, sapere, esperienze, opinioni schiette, strade da abbandonare e altre da imboccare. Non solo la poesia di vini insoliti, non scontati, preziosi perché inseguiti con la determinazione di un innamorato, ma anche l’illuminazione di come deve essere, e soprattutto come non deve essere, il vino che accompagna le nostre vite.”

Ascoltare Roberto Cipresso è sempre una grande emozione, perché, con la sua grande passione e un pizzico di magia, riesce a trasportarti nel vero mondo del vino, svelandoti segreti e dettagli a volte sconosciuti.

Vi aspettiamo il 24 ottobre alle ore 20.30 presso la Cantina Io Mazzucato di Breganze.

articoli correlati
Perle di Romagna
martedì 12 novembre
ALBANA, SANGIOVESE E GLI ALTRI AUTENTICI GIOIELLI ENOICI
Manzoni, incroci di passioni
martedì 12 novembre
II° CONCORSO ENOLOGICO NAZIONALE DEDICATO AI VINI “INCROCI MANZONI”
Sassonero di Zanovello: la verticale
giovedì 7 novembre
PROTAGONISTA IL MERLOT
Castello di Fonterutoli
martedì 5 novembre
NEL RICORDO DI SER LAPO