Assaggiato per voi
Dalla redazione
giovedì 28 luglio 2022

PIWI: uno sguardo al futuro

Resiliens 2021 - Le Carline - Sauvignon Nepis IGT Veneto

Lorena Ceolin


Potremmo definirlo il “battesimo” di Alessandro Piccinin e, credetemi, non è facile tener testa al padre Daniele, vulcanico, intraprendente, instancabile, attento alle evoluzioni del mercato e capace di anticipare le tendenze in un territorio dove sapersi distinguere è comunque un successo. Ma a dire il vero, potremmo considerarlo un’unione d’intenti tra la lungimiranza di Daniele, presidente dell’associazione Piwi Veneto, e l’estrosità di Alessandro, giovane enologo affascinato da quei vini sottili, taglienti e imperscrutabili del nuovo mondo, in particolare della Nuova Zelanda, che senza ombra di dubbio ha lasciato un segno tangibile e un affetto spontaneo durante una significativa collaborazione lavorativa.

Di vitigni resistenti in casa Piccinin se ne parla da tempo. Le sperimentazioni sono iniziate nel 2014, con i primi impianti nel 2015. Questo lungo processo ha permesso di individuare le varietà che avevano più talento e che potevano essere vinificate singolarmente: tra queste è emerso il Sauvignon Nepis.

Prende pertanto forma un vigneto di appena un ettaro e mezzo, con una densità di impianto di 3.400 piante per ha, su un suolo di matrice argillosa con intrusioni calcaree.

I vitigni PIWI derivano da incroci tra la vite europea Vitis Vinifera con viti nate da incroci di vite americana o asiatica. Nel caso del Sauvignon Nepis si tratta di un incrocio tra Sauvignon e Bianca (cod. UD. 55-098 – Vivai Rauscedo).

Il calice si tinge di un lucente paglierino con bagliori oro verde, l’attacco olfattivo è squillante, su tonalità agrumate di lime e cedro; c’è un marcatore erbaceo molto spiccato che evoca la foglia di pomodoro e la clorofilla, a tratti ricorda il fieno alpino, l’abete, la conifera. È invitante nei toni di kiwi giallo e frutto della passione. Sorso energico, vitale come un giovane equilibrista scapigliato, pulsa di acidità e di quella pungenza tipica del nuovo mondo, in un assaggio che ha la capacità di condurci altrove e di pensare ad un accostamento dai sapori fusion con una tartare di volpina con mela verde, cipolla in agrodolce e leche de tigre.

 

Prezzo: 15,00 euro 750 ml

 

Le Carline

Via Carline 24 
30020 Pramaggiore (VE)

Tel: 0421 799741

www.lecarline.com

[email protected]

articoli correlati
Piercarlo Carcereri 2021 -Veneto Bianco Igt
martedì 21 giugno
Tra castelli e trincee
giovedì 19 maggio
Olio EVO Riva Jacur
In alta Valpolicella
giovedì 7 aprile
Amarone della Valpolicella Classico DOCG 2016 Monte Pogna
Un nuovo sogno nel cassetto
lunedì 14 marzo
LUNA DI PONCA 2019 - Tenuta Borgo Conventi - Collio Bianco Riserva Doc