Eventi
Dalla redazione
domenica 31 agosto 2014

Calici di stelle a Cortina

Sulla scia di Copernico e del dio Bacco, tanti appassionati di vino e di stelle

Francesco Mancini

Calici di Stelle è l'evento eno-gastronomico principe dell’estate ampezzana organizzato dal Movimento Turismo del Vino Veneto, Veneziaeventi.com, La Città del Vino, in collaborazione con A.I.S. Veneto, Cortina Turismo e il Patrocinio del Comune di Cortina d'Ampezzo, con lo scopo di degustare grandi etichette di ogni parte d’Italia e intanto guardare il cielo, sperando nel sereno per ammirare ”la notte di San Lorenzo.” Sul rifugio Faloria e Scoiattoli già in tarda mattinata si cominciano le prime degustazioni: si sentono dialetti inconfondibili di ogni parte d’Italia e non solo, pronti a discutere, confrontarsi, animarsi e sorridere davanti ad un calice che Pablo Neruda avrebbe definito “d’intelligente vino”  L’acquazzone pomeridiano fa tremare gli organizzatori, ma non distoglie gli appassionati dai loro assaggi e soprattutto dal pranzo preparato dal famoso chef Franco Favaretto, che rianima le papille gustative degli assaggiatori. Presente in rappresentanza dell’AIS, Associazione Italiana Sommelier, c’è il nuovo Delegato di Belluno, Nicoletta Ranzato con il responsabile del gruppo Servizi Ivan Del Puppo: < E’ importante per noi essere qui - esordisce la Ranzato - è la mia prima uscita ufficiale da Delegato e farla per questa manifestazione, in un contesto affascinante come questo di  Cortina, è sicuramente emozionante. Stiamo lavorando sodo con la nuova squadra perché gli impegni eno-gastronomici sono sempre più numerosi e seguiti anche nel Bellunese; ci impegneremo per sviluppare il più possibile questi eventi.  Con il tramonto sulla conca ampezzana ancora un po’ lattiginoso, ma sempre dal fascino unico, viene servito  l’aperitivo  offerto dal Consorzio Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG, che apre le “cene stellari” nei rifugi Averau,  Piezza/Ristorante Da Aurelio,  Lagazuoi,  Locanda del Cantoniere e  Col Drusciè.  La serata si conclude con la testa degli ospiti rivolta al cielo, magicamente terso per l’occasione, per ammirare le stelle cadenti.  
sfoglia la gallery dell'evento





articoli correlati
VITIGNI AUTOCTONI DELLA CAMPANIA
giovedì 9 gennaio
Cento vitigni per un territorio che affonda le radici nei vulcani
Nel cuore delle Langhe
martedì 7 gennaio
Cru del Barbaresco protagonisti di un’emozionante degustazione orizzontale
A contatto con il produttore: LE BATTISTELLE
mercoledì 11 dicembre
Una realtà di viticoltura eroica in terra di Soave
Visita presso le Antiche Cantine Giol
venerdì 6 dicembre